Casa di Campagna - Un'architettura spontanea

 

 

 

 

Un tempo le case di pianura, di campagna, le case semplici insomma, erano il centro di un microcosmo che comprendeva anche la stalla con sopra il fienile e il portico. Davanti all’abitazione c’era l’aia, luogo di incontri, passaggi, giochi, deposito temporaneo di cereali, spazio arioso di respiro e poi il “brolo”, con gli alberi da frutto, solitamente cinto da un muro o da una siepe. Intorno i campi a vigneto, a frumento, a granoturco. 
Ogni mattina si apriva un ciclo che si chiudeva perfettamente alla sera.
Questo progetto si basa su queste tradizioni, rivisitandole in chiave contemporanea.
 
 
Tipologia: Villa
Intervento: Nuova costruzione
Committente: Privato
Dimensione: mq. 240
Località: Piove di Sacco (PD) 
Stato: Permesso di Costruire