PROGETTI

 

Edifici in Legno

Progettazione architettonica: arch. Alberto Antoni
Consulenza energetica: arch. Alberto Antoni

 

 

Lo studio segue la progettazione di edifici residenziali in legno ed in particolare con struttura in Cross Lam 
(massiccia) e a telaio entrambe molto valide anche in rapporto alla tradizionale costruzione in cemento armato e tamponamento in manufatti in cotto.
 
Il comportamento statico ad esempio, qualunque sia la tecnologia usata, è basato sulla compensazione delle diverse forze in gioco. Questo è reso possibile in quanto l’assemblaggio delle pareti portanti è sempre costituito da assiti posati in direzioni contrapposte tra di loro così da rendere ogni elemento dell’edificio parte attiva nello scaricare le tensioni a terra.
 
Il legno, inoltre, essendo un materiale isolante per natura consente di raggiungere determinati standard di comfort termico e di risparmio energetico con pareti perimetrali di spessore inferiore rispetto ad edifici costruiti con tecniche tradizionali ottenendo così superfici interne abitabili di maggiore dimensione.
 
Quando ci si appresta a realizzare un edificio in legno bisogna però considerare diversi aspetti già in fase di progettazione. Come esempio si può citare il posizionamento delle aperture o degli impianti e delle loro canalizzazioni che se in un edificio tradizionale può essere considerato anche in fase di cantiere in un edificio in legno dev’essere organizzato necessariamente prima della fase costruttiva e questo essenzialmente per due motivi: 
 
- gli elementi strutturali, che nel caso di edifici in legno coincidono con le pareti,  vengono realizzati in fabbrica studiando il loro comportamento statico anche in base alle forometrie necessarie. Questo implica che andarne a modificare le configurazioni in fase di cantierizzazione  potrebbe comprometterne in parte il funzionamento.
- data la bassa duttilità delle componenti strutturali in legno il tamponamento di vecchie forometrie diventa sempre complesso e difficilmente si raggiunge una continuità superficiale adeguata, inoltre, bisogna considerare nel caso di modifiche in tempi successivi alla stesura dello strato di finitura la presenza di una  controparete in cartongesso verso gli ambienti interni.
 
Oltre la fase progettuale diventa fondamentale infine la Direzione Lavori soprattutto per quello che riguarda la tenuta all’aria dell’edificio. Piccole fessure possono infatti far passare assieme all’aria grandi quantità di acqua sotto forma di vapore con rischio di condensa all’interno delle pareti in caso di contatto con superfici fredde. 
 
Costruire in legno porta con se molti vantaggi, non ultimi la sostenibilità ambientale ed i tempi di esecuzione: l’architetto finlandese Alvar Aalto è stato uno dei maggiori interpreti del 900 di questo materiale e dichiarava  in merito che “un edificio in legno è quanto di più simile ci possa essere alla pelle umana” da qui il bisogno di un’accuratezza progettuale e di realizzazione differenti da qualsiasi altra tipologia costruttiva.